Uomo chiede di farsi togliere 20 anni per rimorchiare su Tinder

0
295
Uomo si annusa i calzini e prende un'infezione ai polmoni

Un uomo, è stato riportato per voler cambiare data di nascita sulla sua carta d’identità e per una bizzarra ragione: rimorchiare su Tinder. La notizia ha ovviamente fatto il giro del mondo in men che non si dica e quest’uomo belga è stato intervistato da tutti giornali. Il signor Mark Thomson, nonostante abbia 65 anni, dopo un controllo medico in cui gli è stato detto che la sua salute era pari a quella di un uomo di 45 anni, ha chiesto al governo di poter fare un ritocchino alla sua carta d’identità.

Questo ovviamente è stato negato, soprattutto per la motivazione futile che ha fornito: quando scrivo che ho 65 anni in su Tinder, Nessuno accetta di uscire con me. Questo cambia scrivendo che ho 45 anni; per questo vorrei cambiare questo dato sulla mia carta di identità.

Vedendosi la sua richiesta negata, Mark Thomson ha deciso di intraprendere un’azione legale contro il suo governo, pensando di essere nel giusto. Dopo tutto, dice, ognuno è libero di essere e di operare come meglio crede, no? A costo di vedersi accettata la sua domanda è anche disposto a rinunciare a vent’anni di contributi per la pensione e tornare a lavorare. Non so davvero quante persone sarebbero disposte a farlo, almeno, non io, ma sembra che la motivazione di quest’uomo sia veramente tanta e non abbia intenzione di fermarsi davanti a niente pur di fare questo ritocchino al suo tanto amato Tinder.

Ci sono casi simili nel mondo?

Non avevamo ancora assistito a casi di questo tipo, nonostante, da paesi lontani come l’India, ogni tanto arrivino notizie curiose riguardanti questa piattaforma. Poco tempo fa, infatti, era uscita la notizia che, in India, Tinder aveva inserito diverse opzioni di sesso oltre alle classiche di uomo e donna, per accontentare un folto pubblico. Una cosa che, molte persone in Europa, hanno visto in modo profondamente sbagliato ed a tratti perverso. Io, sono sempre stato piuttosto tradizionale: non l’ho mai usata questo tipo di applicazione e non capisco tutto l’interesse che deriva da essa. Forse, le vecchie generazioni, cresciute in maniera differente da noi, vedono in questi strumenti qualche verità inconcepibile che li porta a ragionare da teenager. Resteremo sintonizzati per vedere se il governo darà ragione Mark oppure no. Rimani su scoprire per trovare, ogni giorno, le notizie curiose dall’Italia e del mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome