Scoperto il pianeta più lontano del sistema solare

0
103
Una madre uccide sua figlia per proteggerla dagli alieni

Più di cento volte la distanza dalla Terra al Sole è l’oggetto più lontano mai osservato nel Sistema Solare. La scoperta è stata annunciata lo scorso 17 dicembre nell’Unione Astronomica Internazionale, che ha dato a questo corpo celeste il nome provvisorio di 2018 VG18, alias ‘Farout’.

Le misure esatte della sua distanza, così come pubblicate dai suoi scopritori (Scott S. Sheppard di Carnegie, David Tholen dell’Università delle Hawaii e Ciad Trujillo dell’Università dell’Arizona settentrionale) sono 120 unità astronomiche (AU), dove 1 AU è definita come la distanza tra la Terra e il Sole. Prima di Farout, il secondo oggetto più lontano osservato nel Sistema Solare è Eris, a circa 96 UA. Pluto è attualmente a 34 AU di distanza, rendendo il 2018 VG18 più di tre volte e mezzo più lontano del pianeta nano più famoso del Sistema Solare.

Com’è Farout? La sua luminosità suggerisce che è di circa 500 chilometri di diametro, il che lo rende un pianeta nano. Inoltre, ha una tinta rosa, un colore solitamente associato a oggetti ricchi di ghiaccio.

Il pianeta nano misura 500 km di diametro, ha una tonalità rosata ed è 120 volte la distanza dalla Terra al Sol

“Tutto quello che attualmente sappiamo di Farout è la sua distanza dal Sole, il suo diametro approssimativo e il suo colore”, descrivono i ricercatori. Tuttavia, data la sua lontananza, sono ancora necessarie altre osservazioni e anni di studio per determinare l’orbita esatta. Ma questo corpo celeste è stato localizzato in una posizione simile nel cielo agli altri oggetti estremi del sistema solare, suggerendo che potrebbe avere lo stesso tipo di orbita della maggior parte di essi. “Perché è così distante, orbita molto lentamente, e probabilmente ci vorranno più di 1.000 anni per fare il viaggio intorno al Sole”, come stimano gli astronomi.

Sono necessarie diverse notti di osservazione per determinare con precisione la distanza di un oggetto. Farout è stato visto per la seconda volta all’inizio di dicembre al telescopio di Magellano presso l’Osservatorio Las Campanas de Carnegie in Cile. Durante la settimana successiva, gli scienziati hanno monitorato Farout con il telescopio per confermare la sua traiettoria attraverso il cielo e per ottenere le sue proprietà fisiche di base, come la luminosità e il colore.

Il pianeta Farout è stato scoperto come parte della continua ricerca di oggetti estremamente lontani dal Sistema Solare, tra cui il cosiddetto Pianeta X, detto anche Pianeta 9. Il team che ha scoperto Farout è lo stesso team che ha ipotizzato nel 2014 l’esistenza di un nono pianeta maggiore ai margini del Sistema Solare. Nello stesso anno hanno scoperto l’esistenza del VP113 2012, soprannominato ‘Biden’, che si trova a 84 AU di distanza. Rimani su Scoprire o seguici su Facebook, per trovare, ogni giorno, le notizie curiose dal mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome