Scappare è il modo migliore per trovare casa

0
102
Gli errori che fai quando carichi lo smartphone

Vuoi sapere cosa si impara a girare il mondo per anni, ritrovandosi a rimpiangere casa? Un sentimento, molto difficile da riconoscere ed estremamente fragile una volta che lo accettiamo. Avere questa nostalgia, Significa fare un passo indietro sul motivo per cui ce ne siamo andati. Quando una persona decide di abbandonare tutta la sua vita fino a quel momento, per partire e cominciare chissà dove, lo fa essenzialmente per due ragioni: la nostalgia delle cose che non ci sono mai state e la curiosità nel vedere se gli altri, sono veramente più felici di noi. Questo, almeno, è stato il motivo che mi ha spinto a farlo.

Imparare a duro prezzo

Al contrario di quello che dice molta gente, l’inizio, è la parte più semplice. Supponiamo che chiunque, presa questa decisione, abbia 2-3000€ da parte, per sostenersi duranti primi mesi. Il primo contatto con la nuova realtà è fantastico: tutto, a partire dal cibo al tono delle persone, è diverso da quello cui eravamo abituati. Niente è rivisitato e tutto assolutamente unico. Vi sembrerà di imparare cose nuove ad una velocità incredibile; la nostra mente in quel periodo è come un magazzino vuoto che ha bisogno di essere riempito di ogni cosa. Sembra tutto abbastanza semplice, vero? Non appena il magazzino è pieno, le cose cominciano a cambiare.

Quello è il momento in cui si comincia a pensare ai vecchi momenti, quelli passati in famiglia, quelli in cui si era piccoli o si ricevevano decine di pacchetti a Natale. Quello è il momento peggiore dopo anni di vita girando per il mondo.

Una lezione dura da imparare

La lezione veramente dura da imparare e quella che, nonostante tutto, non si può veramente scappare da se stessi. Tanti fattori cercheranno sempre di trascinarci verso le nostre origini perché, ma quelle siamo destinati. Io personalmente, vivo in una costante malinconia di casa ma, avendo realizzato qual è il mio problema, non tornerò.

Perché non tornare da qualcosa di cui si sente la mancanza? Ricordando in modo abbastanza lucido la mia vita prima di andarmene, capisco in modo abbastanza lucida che questa malinconia non è rapportata al modo di vivere che facevo prima. Non ero felice della mia vita, altrimenti non me ne sarei mai andato, no? Accetto la malinconia e la mancanza delle persone sono state parte della mia vita per tanti anni, ma comunque non voglio cedere all’idea di dover tornare per essere felice. Ognuno prende strade diverse e Vive la vita con regole differenti. Cedere alla tristezza e ai ricordi come sempre il modo migliore di iniziare un nuovo capitolo, pertanto, voi, se siete come me, non fatelo. Scoprire, la tua finestra verso il mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome