OnePlus 6T sposta il lancio per non essere oscurata da Apple

2
111
Ecco come spende i suoi soldi l'uomo più ricco del mondo

Sappiamo da tempo che uno dei telefoni più caldi con sistema operativo Android, il OnePlus 6T, sarebbe stato lanciato il 30 ottobre di quest’anno in tutta Europa e negli USA. Questo smartphone è destinato ad essere il dispositivo più ambizioso di OnePlus fino ad oggi, con una campagna di pre-lancio che evidenzia tutte le caratteristiche di questo smartphone, come un lettore di impronte digitali in-display e un hardware di tutto rispetto. Vuoi scoprire le migliori notizie curiose? Torna a trovarci.

Ma poi Apple ha annunciato che avrebbe ospitato un evento lo stesso giorno.

Nonostante tutta la popolarità di OnePlus, questo brand non è ancora Apple in termini di grandezza, dispositivi e guadagni. A peggiorare le cose, l’evento di Apple si sarebbe tenuto a New York, il che significa che molti giornalisti avrebbero dovuto raddoppiare la copertura, in quanto, anche l’evento di OnePlus, si sarebbe tenuto nella stessa città; che coincidenza, vero? Così, OnePlus ha fatto del suo meglio quando si è trovata di fronte a questo evento, spostando l’inaugurazione al giorno 29 Ottobre, al fine di evitare qualsiasi conflitto.

In un post su internet, Pete Lau di OnePlus, ha detto che la decisione non è stata presa alla leggera, ma alla fine è stata la più sensata per avere la giusta attenzione sul loro prodotto. I giornalisti avrebbero dovuto dividere la loro attenzione, e probabilmente OnePlus avrebbe ottenuto solamente un “contentino” dal suo lancio del prodotto.

Altre Differenze Dei Due Eventi?

Inoltre, a differenza dell’evento di Apple, OnePlus ha aperto il suo evento anche ai fan, e alcuni hanno acquistato biglietti per volare a New York per il lancio. Lau dice che quei fan potranno richiedere un rimborso per i loro biglietti aerei o le date dell’hotel. Un bel gesto da parte di OnePlus, no? Dubitiamo che Apple avrebbe fatto lo stesso per il suo seguito. Questo perchè, Apple, ha un seguito molto più ampio e non è celebre per le manifestazioni di bontà verso i suoi clienti.

Vediamo cosa può offrire OnePlus 6T in termini di caratteristiche e specifiche tecniche.

OnePlus ha confermato che il telefono sarà dotato di un sensore di impronte digitali sul display, confermando – anche – che non ci sarà alcun jack per le cuffie. L’azienda ha inoltre confermato che il dispositivo verrà lanciato con Android 9 e una versione di OxygenOS con una nuovissima interfaccia utente.

La maggior parte delle specifiche di OnePlus 6, dovrebbero essere disponibili sul modello 6T. Oltre a questo, il dispositivo sarà dotato di uno scanner AI incorporato ed un sacco di memoria RAM e spazio per salvare foto e video.

OnePlus ha sperimentato diverse forme, dimensioni e posizioni del sensore di impronte digitali, ma noi sappiamo per certo che OnePlus 6T sposterà il sensore sotto lo schermo, proprio come il Vivo Nex. OnePlus ha confermato che ci sarà anche lo sblocco facciale del dispositivo, molto amato dagli utenti e introdotto per la prima volta con il OnePlus 5T – sarà disponibile anche come opzione di sicurezza aggiuntiva.

Tuttavia, come precedentemente annunciato, con l’introduzione di una nuova funzione, ne viene però persa una vecchia. In una recente intervista, il co-fondatore di OnePlus, Carl Pei, ha confermato che dopo diversi anni nel difendere la sua posizione, OnePlus lascerà da parte il jack per cuffie da 3.5 mm per il suo prossimo smartphone.

Pei dice che il cambiamento è necessario per dare spazio alla “nuova tecnologia”, che potrebbe riferirsi al sensore in-display, spiegando che “andrà a vantaggio della maggior parte degli utenti di One Plus”.

La decisione ha già scatenato un acceso dibattito prima ancora di aver visto il telefono, come ci si potrebbe aspettare. Pei ha anche confermato che OnePlus fornirà un adattatore USB-C con ogni nuovo telefono, per aiutare gli utenti ad adattarsi al cambiamento. OnePlus ha anche rivelato che ci saranno un nuovo paio di auricolari Bullets V2, con un connettore USB-C, poche ore dopo aver dato la notizia della scomparsa del jack per cuffie. Come si dice.. il dolce non è mai cosi dolce senza l’amaro.

Ogni nuovo modello di OnePlus è sempre stato equipaggiato con l’ultimo processore Qualcomm e non c’è motivo di aspettarsi che OnePlus 6T sia diverso. Proprio come l’OnePlus 6, l’OnePlus 6T dovrebbe essere alimentato da Snapdragon 845 SoC, supportato da 6GB/8GB di RAM. Insomma, sembra che questo nuovo smartphone Android abbia intenzione di diventare il dispositivo di punta di OnePlus, con tutto quello in serbo per i loro utenti.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome