In che cosa consiste il disordine dei videogiochi?

0
90
Cerchi un regalo originale? regala una stella

Nel 2018, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha classificato il disturbo da videogiochi nella sua Classificazione Internazionale delle Malattie (ICD-11). L’ICD-11 è un elenco di malattie e condizioni mediche che gli operatori sanitari utilizzano per fare diagnosi e piani di trattamento.

Secondo questa linea guida, le persone con problemi di gioco d’azzardo hanno difficoltà a controllare la quantità di tempo che passano a giocare ai videogiochi. Inoltre, danno priorità al gioco rispetto ad altre attività e sperimentano gli effetti negativi del loro comportamento nei videogiochi.

L’OMS ha deciso di classificare questa condizione dopo aver esaminato la ricerca e consultato gli esperti. Secondo la definizione dell’OMS, una persona che soffre di un disordine dei videogiochi presenta le seguenti caratteristiche per almeno 12 mesi:

  • Senza alcun controllo sulle loro abitudini di gioco d’azzardo
  • Dà priorità ai videogiochi rispetto ad altri interessi e attività.
  • Continua a giocare nonostante le sue conseguenze negative.

La dipendenza da videogiochi può coesistere con  disturbi come i l’ansia, depressione o stress

 

Le persone che sono fisicamente inattive per periodi prolungati a causa dei videogiochi possono anche essere a maggior rischio di obesità, problemi di sonno e altri problemi di salute. La dipendenza dai videogiochi è simile per molti versi ad altri tipi di dipendenza. Le persone con il disturbo spesso passano molte ore a giocare, hanno un forte legame emotivo con questo comportamento, e, di conseguenza, possono sperimentare meno connessioni sociali. Come con altre dipendenze, il disturbo dei videogiochi può avere un impatto negativo sulla vita familiare, le relazioni, il lavoro o l’istruzione. Questo può portare a irritazione con chi critica i giochi o può causare sensi di colpa.

Cosa significa questo per i giocatori? Non c’è dubbio che alcuni comportamenti dei videogiochi sono problematici. Il gioco d’azzardo eccessivo ha anche portato alla morte in alcuni casi. Ma la maggior parte delle persone che giocano ai videogiochi, che si tratti di console o di giochi per computer, non c’è bisogno di preoccuparsi.

Secondo uno studio pubblicato nel 2017 American Journal of Psychiatry, la maggior parte delle persone che giocano ai videogiochi non mostrano sintomi negativi e non soddisfano i criteri per i disturbi dei videogiochi. I ricercatori riferiscono che solo lo 0,3 per cento all’1,0 per cento delle persone possono essere etichettati con una diagnosi di disordine dei videogiochi.

Alcuni esperti ritengono che giocare ai videogiochi possa offrire alcuni vantaggi, soprattutto per i bambini. Diversi studi suggeriscono che i videogiochi possono avere effetti positivi sulle abilità sociali e cognitive dei bambini più piccoli. Anche se il disordine dei videogiochi non è molto diffuso, dobbiamo essere consapevoli della quantità di tempo che passiamo a giocare. Dobbiamo anche monitorare l’effetto del gioco su altre attività, la nostra salute fisica e mentale, e le relazioni con gli altri.

Rimani su scoprire per trovare, ogni giorno, le notizie curiose in Italia e nel mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome