I fan dell’heavy metal provano pace e amore ascoltando questa musica

0
92
Guardare nel cielo.. qualcosa che abbiamo scordato

Gli Eagles of Death Metal avevano apparentemente qualcosa in mente quando hanno chiamato il loro album del 2004 “Peace, Love, Death Metal”. Ma un piccolo studio australiano sul genere sta facendo un po’ di rumore a livello internazionale. All’inizio di quest’anno i ricercatori della Macquarie University di Sydney hanno pubblicato i loro risultati sui fan del death metal.

I ricercatori hanno esaminato l’effetto dell’ascolto di titoli di canzoni come Hammer Smashed Face dei Cannibal Corpse, con frasi molto violente all’interno del testo di questa canzone. Lo studio ha trovato che i fan del metal probabilmente si sentivano piuttosto a disagio nell’ascoltare questo tipo di musica ed erano in grado di provare tensione, rabbia e paura, ma coloro che amavano la musica heavy metal, sperimentavano un’enorme diffusione di sentimenti di pace, gioia, potenza e meraviglia.

“I nostri risultati hanno rivelato differenze sorprendenti nelle risposte emotive dei fan e dei non fan dell’heavy metal. Per i non fan, l’ascolto di musica con temi violenti ha portato a esperienze negative in modo uniforme. Li ha fatti sentire tesi, spaventati e arrabbiati”, hanno scritto i ricercatori, Bill Thompson e Kirk Olsen in un pezzo per The Conversation.

Lo studio ha trovato che i fan dell’heavy metal, dopo essersi sintonizzati su di esso, si sentiranno probabilmente più forti, pacifici e gioiosi. “Ma la musica ha avuto l’effetto opposto per i suoi fan, dando origine a esperienze positive come il potere, la gioia e la pace. I fan, a quanto pare, possono occuparsi selettivamente di particolari attributi acustici e lirici di questa musica, in un modo che promuove obiettivi psicosociali.

“Invece di lasciare che si sentano ostili, la musica aiuta i fan a scaricare o distrarre i propri sentimenti negativi, ad aumentare i livelli di energia e a generare stati emotivi potenti e viscerali”.

Studi che lasciano a bocca aperta

I ricercatori hanno concluso che è stato l’entusiasmo dei fan del death metal per il genere che alla fine ha portato ad una serie di risposte emotive positive quando si sintonizzano su di esso. Lo studio, intitolato Who Enjoys Violent Music and Why? ha osservato che “l’impegno con la musica violenta può essere un modo per gli individui che stanno già sperimentando la rabbia e altre emozioni difficili per elaborare i loro sentimenti”. Rimani su Scoprire, per trovare, ogni giorno, le notizie curiose dal mondo, in Italiano, qua o su Facebook.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome