I bambini modificati geneticamente tornano a far tremare

0
107
Pizza italiana VS pizza americana

Un importante genetista che lavorava con uno scienziato cinese ha detto di aver fatto i primi bambini al mondo “modificati geneticamente” lo ha condannato lunedì per aver messo a rischio il sendo della vita stesso. Robin Lovell-Badge, organizzatore dell’evento del novembre 2018 in cui il cinese He Jiankui ha fatto la sua controversa presentazione, lo ha descritto come un uomo ricco e con un “grande ego” che “voleva fare qualcosa che pensa che cambierà il mondo”.

Jiankui, professore associato alla Southern University di Shenzhen, Cina, ha scatenato una disputa scientifica ed etica internazionale quando ha detto di aver usato una tecnologia conosciuta come CRISPR-Cas9 per alterare i geni embrionali du due gemelle nate a Novembre. Non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento inviata per e-mail. Le autorità cinesi lo stanno indagando e nel frattempo hanno interrotto questo tipo di ricerca.

Nei video pubblicati online e alla conferenza, ha detto di credere che il suo editing genetico avrebbe aiutato a proteggere le ragazze dall’infezione da HIV, il virus che causa l’AIDS. Lovell-Badge, professore ed esperto di genetica presso il Francis Crick Institute britannico che ha guidato il comitato organizzatore del Human Genome Editing Summit di novembre presso l’Università di Hong Kong, ha detto che è impossibile sapere cosa ha effettivamente fatto.

“Se è vero (che ha curato i genomi come dice lui) allora è certamente possibile che abbia messo a rischio la vita dei bambini”, ha detto ai giornalisti di Londra.

Nessuno sa cosa faranno queste mutazioni

Lovell-Badge ha detto di averlo invitato originariamente alla conferenza dopo aver sentito negli ambienti scientifici che stava “facendo qualcosa”. Lovell-Badge sperava che chiedergli di interagire con gli specialisti lo avrebbe incoraggiato a “controllare i suoi impulsi”. Quasi tutti quelli con cui ha parlato gli avevano detto: “Non farlo”, ha detto. “Ma chiaramente era troppo tardi”.

Lovell-Badge ha detto di aver appreso delle sue affermazioni alla vigilia della conferenza, e ha avuto una riunione di emergenza con lui. “Pensava di fare del bene e che quello che stava facendo era la prossima grande cosa”, disse Lovell-Badge. Ma non aveva “nessuna formazione di base in biologia” e gli esperimenti che ha detto di aver condotto “ignorava tutte le norme su come condurre qualsiasi sperimentazione clinica o esperimento clinico”.

Rimani su Scoprire, per trovare, ogni giorno, le notizie curiose del mondo, aggiornate e direttamente per te.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome