Guardare nel cielo.. qualcosa che abbiamo scordato

0
104
Come usare la tastiera del computer

Quando la televisione era giovane, c’era uno spettacolo molto popolare basato sul carattere fittizio e ancora popolare di Superman. L’apertura di quello spettacolo aveva una frase familiare che diceva, “Guarda. In alto nel cielo. È un uccello. È un aereo. E’ Superman!”. Quanto sia diventato amato Superman nella nostra cultura e il fascino mondiale degli extraterrestri e di tutte le cose cosmiche sottolinea solo che c’è una profonda curiosità in tutti gli esseri umani sulla natura e l’astronomia, anche se molti non saprebbero chiamarla astronomia.

L’astronomia è una delle scienze più antiche di tutti i tempi. Quando gli archeologi portano alla luce civiltà antiche, anche fino agli uomini delle caverne, trovano invariabilmente un’arte che mostra agli uomini un fascino inestinguibile per le stelle. Fino ad oggi, si può facilmente ottenere una discussione animata sul tema “C’è vita intelligente su altri pianeti?”

Molti hanno cercato di spiegare l’apparente ossessione dell’umanità per lo spazio esterno come risultato di una memoria antica o come parte dell’eterna natura dell’umanità. Qualunque sia la causa, persone di ogni età e di ogni nazione condividono questo profondo interesse, per conoscere meglio l’universo di cui il nostro piccolo pianeta è solo una parte.

L’amore Per le Stelle Sembra Essere Senza Fine

E’ strano osservare come gli astronauti russi, americani e altri astronauti lavorino insieme come fratelli in missione spaziale, anche se le loro nazioni d’origine si stanno puntando missili l’uno contro l’altro in patria. Ti fa quasi pensare che dovremmo mettere più energia e denaro nel programma spaziale, non meno perché sembra essere un legame che guarisce la tensione piuttosto che crearla.

Perché l’astronomia è così emozionante anche se non abbiamo dinosauri, animali in movimento o qualsiasi pericolo reale per la maggior parte di coloro che sono ossessionati dalla disciplina? Si può tornare ad una curiosità di base che tutti gli esseri umani hanno sul loro habitat naturale e su questa grande cosa misteriosa là fuori chiamata spazio. Forse risale a quel vecchio detto all’inizio di Star Trek che lo spazio è “l’ultima frontiera”.

Ma tutti noi condividiamo quel continuo senso di eccitazione ogni volta che tiriamo fuori i nostri telescopi e guardiamo direttamente al cosmo sopra di noi. Sentiamo di guardare all’alba del tempo. E alla luce dei problemi con la velocità della luce, il che significa che molte delle stelle scintillanti là fuori sono davvero luce da quelle stelle che hanno iniziato il loro viaggio verso di noi migliaia di anni fa, e siamo in realtà a guardare direttamente al passato ogni volta che dirigiamo lo sguardo verso il cielo.

Ma non dobbiamo preoccuparci di conquistare la frontiera finale e di trovare la nostra curiosità soddisfatta. Ci sarà sempre di più da imparare e scoprire nel mondo dell’astronomia. Ed è probabile che anche la curiosità dell’umanità nei confronti dell’astronomia sia altrettanto illimitata. Rimani su Scoprire per trovare le notizie curiose dal mondo in anteprima ed ogni giorno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome