Cose che non sapevi della Via Lattea

0
143
Scopri la ricetta per fare pane in casa

Quanto sai della galassia in cui vivi? Sei sicuro di conoscere perfettamente la tua città o città, ma è improbabile che tu conosca i dettagli di ogni angolo della nostra galassia, la Via Lattea. La nostra casa celeste è un posto fantastico. E ‘pieno di stelle, supernovae, nebulose, energia e materia oscura, ma molte delle sue caratteristiche rimangono misteriose, anche per gli scienziati. Per coloro che cercano di capire meglio il proprio posto nell’universo, oggi vi mostriamo alcuni fatti illuminanti sulla nostra galassia.

Il centro galattico, che dista circa 26.000 anni luce dalla Terra e contiene almeno un buco nero super-massiccio (chiamato Sagittario A*). La Via Lattea ha iniziato a formarsi circa 13.000 milioni di anni fa e fa parte di un gruppo di circa 50 galassie chiamato Gruppo Locale. La galassia di Andromeda fa parte di questo gruppo, così come molte galassie più piccole, tra cui le Nuvole di Magellano. Lo stesso Gruppo Locale fa parte di un più ampio gruppo di galassie chiamato superammasso della Vergine.

Diametro: 100.000 – 180.000 anni luce
Distanza dal Centro Galattico: 27.000 anni luce
Età: ~13,6 miliardi di anni.
Numero di stelle: 100 – 400.000 milioni di stelle

La Via Lattea prende il nome dalla banda luminosa irregolare di stelle e nubi di gas che si estende attraverso il cielo come si vede dalla Terra. Sebbene la Terra si trovi all’interno della Via Lattea, gli astronomi non hanno una comprensione completa della sua natura come fanno con alcuni sistemi stellari esterni. Uno spesso strato di polvere interstellare nasconde gran parte della galassia dallo scrutinio dei telescopi ottici, e gli astronomi possono determinare la sua struttura su larga scala solo con l’aiuto dei telescopi radio e infrarossi, che possono rilevare le forme di radiazione che penetrano la materia oscura.

l nome Milky Way è molto vecchio e dobbiamo tornare indietro nel tempo prima dell’arrivo delle luci elettriche nella società, in cui tutti gli esseri umani avevano una bella vista senza ostacoli del cielo notturno. L’enorme banda di stelle lattiginose che attraversava il cielo era impossibile da perdere. I popoli antichi diedero nomi diversi alla struttura a forma di nuvola della nostra galassia, ma la nostra versione moderna deriva dai greci, in particolare dal mito che il neonato Ercole fu portato davanti alla dea Era, che si prendeva cura di lui mentre dormiva. Quando si svegliò e se ne andò, il latte materno si riversò in cielo, da cui il nome Via Lattea.

Chi ha scoperto la Via Lattea? Non c’è modo di sapere chi l’ha scoperta in primo luogo, ma sappiamo che Galileo ha riconosciuto la banda di luce della nostra galassia come stelle individuali nel 1610. Fu la prima vera prova quando l’astronomo puntò il suo primo rudimentale telescopio verso il cielo e poté vedere che la Via Lattea era composta da innumerevoli stelle. Rimani su Scoprire per trovare ogni giorno le notizie curiose sul mondo animale, ultime ricette, storie di tecnologia, videogiochi e curiosità, direttamente sul nostro sito web, la nostra pagina di Facebook e Twitter per non perderti niente.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome