Come fare le crepes con nutella o alla crema?

0
116
5 frodi sulle criptovalute di cui ci siamo scordati

Padroneggiare l’arte di fare crêpes è un’abilità utile da avere nel repertorio culinario. Le crêpes sono una base incredibilmente versatile per molti piatti classici, dalla colazione alla cena al dessert con un cambio di ripieno a propria scelta. Sebbene la loro natura delicata dia loro un’aria di preparazione difficile, la verità è che, fintanto che si conoscono alcuni trucchi chiave, le crêpes perfettamente cucinate sono anche le più facili e semplici da preparare.

Cosa sono le crepes?

Le crepes sono fatte da una sottile pastella ricca di uova che viene cucinata in una grande torta sottile sul piano di cottura. Una grande padella antiaderente rende le crêpes facili da preparare:

La cosa più importante con le crêpes è usare una padella antiaderente o una padella per le crêpes. Non deve necessariamente avere un rivestimento antiaderente come il teflon. Dopo tutto, la gente è riuscita a fare le crêpes molto prima che il teflon fosse inventato.

Per fare le migliori crêpes, utilizzare un frullatore

Un’altra parte importante della preparazione della crêpe è la consistenza della pastella. La pastella per crêpe è più sottile della maggior parte delle pastelle per frittelle. All’inizio può sembrare quasi troppo sottile, ma scoprirete subito che una pastella sottile ché si diffonde rapidamente e produce una bella e delicata frittella. Se la pastella sembra troppo densa e non si stende nella padella, non esitate a sbattere delicatamente con qualche cucchiaio d’acqua per diradarla.

Un frullatore è lo strumento perfetto per montare la pastella, anche se è possibile realizzarla anche a mano con una ciotola e una frusta.

La pastella per crêpe deve essere lasciata riposare per ottenere crêpe leggere e delicate. Una mezz’ora o un’ora sul bancone va bene, ma la notte in frigorifero è ancora meglio. Nel complesso, non saltare questa fase!

La pastella di crêpe può essere preparata per essere dolce o salata. Se li servite con aggiunte dolci come zucchero, frutta o cioccolato, allora è bello addolcire un po’ la pastella con un po’ di zucchero e un tocco di vaniglia. Se state andando in una direzione salata, sono benvenute aggiunte come erba cipollina tagliata o altre erbe aromatiche.

Cosa tenere in mente?

Il burro: le crêpe spesso contengono burro fuso per tenerezza e sapore. E’ tradizionale cuocere anche loro in burro, ma il burro brucia facilmente. Dal momento che il burro è già nella pastella per il sapore, trovo che è più facile rivestire la padella con olio da cucina neutro come la colza o i semi d’uva. Questi oli hanno un punto di affumicatura molto più alto, rendendo più facile trovare la corretta temperatura di cottura senza bruciare.

La pratica: Il modo migliore per imparare a fare le crêpes è quello di fare le crêpes! Se non li avete mai fatti prima, cominciate subito. Lasciate raffreddare le crepes su una griglia metallica e impilatele per la conservazione. Se ben avvolte e riposte in un sacchetto di plastica richiudibile, possono essere conservati in frigorifero per alcuni giorni e nel congelatore per alcuni mesi.

Rimani aggiornato con le notizie curiose su scoprire, la guida Italiana alle notizie nel mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome