Caffè a rischio estinzione: una locura per tutti quanti

0
79
Allarme, terremoto su Twitter!

La prima valutazione completa dei rischi per le piante di caffè del mondo mostra che il 60% delle 124 specie conosciute sono sull’orlo dell’estinzione. Più di 100 tipi di piante di caffè crescono naturalmente nelle foreste, di cui due utilizzate per il caffè che beviamo. Gli scienziati dicono che la cifra è “preoccupante”, in quanto il caffè selvatico è fondamentale per sostenere il raccolto globale di caffè. Circa una pianta su cinque nel mondo è minacciata di estinzione, e la cifra del 60% è “estremamente elevata”.

“Se non fosse stato per le specie selvatiche, oggi non avremmo così tanto caffè da bere nel mondo”, ha detto il dottor Aaron Davis del Royal Botanic Gardens, Kew. “Perché se si guarda alla storia della coltivazione del caffè, abbiamo usato specie selvatiche per rendere sostenibile il raccolto del caffè”.

L’Arabica ha avuto origine negli altipiani dell’Etiopia

Una ricerca pubblicata sulla rivista Science Advances, Science Advances, ha rilevato che le misure di conservazione erano “inadeguate” per i caffè selvatici, compresi quelli considerati “critici” per la produzione globale di caffè a lungo termine. Lo studio ha rilevato che 75 specie di caffè selvatico sono considerate minacciate di estinzione, 35 non sono minacciate e si sa troppo poco sui restanti 14 per esprimere un giudizio.

Inoltre, è stato riscontrato che il 28% delle specie di caffè selvatico cresce al di fuori delle aree protette e solo la metà circa è conservata in banche di semi. Un secondo studio, in Global Change Biology, ha rilevato che il caffè Arabica selvatico può essere classificato come minacciato nelle classifiche ufficiali (Lista Rossa IUCN), se si considerano le proiezioni sui cambiamenti climatici.

La sua popolazione naturale probabilmente si ridurrà fino al 50% o più entro il 2088 solo a causa del cambiamento climatico, secondo la ricerca. L’Arabica selvatica è utilizzata per fornire sementi per la coltivazione del caffè e anche come raccolto a sé stante. L’Etiopia è la patria del caffè Arabica, dove cresce naturalmente nelle foreste pluviali montane. “Data l’importanza del caffè arabica per l’Etiopia e per il mondo, dobbiamo fare del nostro meglio per capire i rischi per la sua sopravvivenza in natura”, ha detto il Dr. Tadesse Woldemariam Gole, del Forum dell’ambiente e della foresta del caffè ad Addis Abeba.

Cos’è il caffè selvatico e perché ne abbiamo bisogno?

Molti bevitori di caffè non sanno che usiamo i chicchi di caffè di due specie – Coffea Arabica e Coffea robusta – solo nelle migliaia di diverse miscele di caffè in vendita. Il caffè è disponibile in molte miscele, ma si basa su due specie. Infatti, ci sono 122 specie di caffè oltre a quelle che si trovano naturalmente in natura. Molti di questi caffè selvatici non hanno un buon gusto da bere, ma possono contenere geni che possono essere sfruttati per aiutare le piante di caffè a sopravvivere in futuro, tra i cambiamenti climatici e le malattie emergenti che attaccano le piante di caffè.

Bene, adesso sapete cosa? Io andrò a bere un bel caffè prima di mettermi ancora al lavoro. Rimanete su Scoprire per trovare le ultime notizie ogni giorno, direttamente sulla nostra piattaforma.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome