Abbiamo davanti la più grossa crisi di Bitcoin

0
173
Esiste davvero la depressione post parto

Sei nel più intenso inverno nella storia delle criptovalute. Alla fine di oggi, saremo sopravvissuti a più giorni consecutivi (411) di caduta del Bitcoin, andando più a fondo di qualsiasi altro punto nella storia delle criptovalute. Il precedente record per il movimento al ribasso dei prezzi della valuta criptata è stato tra la fine di novembre 2013 e metà gennaio 2015, quando il prezzo di Bitcoin è sceso da 1.100 dollari a soli 200 dollari. A titolo di riferimento, il prezzo di Bitcoin ha raggiunto il massimo a metà dicembre 2017, quando è salito brevemente oltre i 19.000 dollari. Da allora il prezzo del Bitcoin è in calo.

Questo mercato ha causato tante vittime. Le startup di blockchain come ConsenSys, STEEM, Ethereum Classic, e più recentemente NEM, hanno tutti utilizzato questo fenomeno per spiegare la loro incapacità di realizzare il necessario ritorno sull’investimento. Il fatto è che nessuno sa per quanto tempo questo incubo continuerà, anche se ci sono state alcune stime.

Un gruppo di analisti criptocurrency ha studiato la frequenza di spostamento dei Bitcoin, e ha concluso che siamo molto probabilmente nella fase finale di questa crisi. Questo significa che presto potremmo entrare in un lungo periodo di accumulazione. Non sappiamo se effettivamente queste stime hanno ragione, in quanto è difficile predire quello che ne sarà di un mercato tanto instabile come quello del Bitcoin, ma resteremo comunque a vedere.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome