9 cose da non includere nel proprio curriculum

0
37
9 cose da non includere nel proprio curriculum

Quando è stata l’ultima volta che hai rivisto il tuo curriculum? Secondo un recente sondaggio di Monster, il 39% degli intervistati ha detto di aver aggiornato il proprio curriculum l’ultima volta che si sono candidati per un lavoro; l’8% ha detto di non ricordare nemmeno l’ultima volta che l’hanno guardato. Ma secondo l’esperto di Monster, Vicki Salemi, dovresti aggiornare il tuo curriculum ogni sei o 12 mesi. E non basta aggiungere nuove posizioni e responsabilità. Dovresti anche sbarazzarti di tutto ciò che potrebbe costarti il tuo prossimo lavoro. Quindi, se hai una di queste nove cose sul tuo curriculum, cancellala subito.

1. La tua foto

A meno che tu non stia facendo domanda per un lavoro di recitazione o altro, la tua immagine non appartiene al tuo curriculum. Questo mette a disagio alcuni manager, in quanto si riferisce alla possibilità di prendere decisioni parziali, ha detto Debra Boggs, un co-fondatore di D&S Professional Coaching. Inoltre, se la foto non corrisponde alla cultura di un’azienda, potrebbe costarti il posto. Boggs ha fatto un esempio di un amico che stava assumendo per un ruolo di contabile: Una candidata qualificata ha inviato un curriculum vitae con un candido scatto in magliettina; non l’hanno presa data la mancanza di formalità.

2. Potrebbe dire qualcosa sulla tua età

La discriminazione basata sull’età è illegale, ma ammettiamolo: esiste. Anche se i responsabili delle assunzioni sono obbligati a seguire pratiche di assunzione eque, il problema coesiste nel mondo d’oggi. Le date che indicano la tua età – che tu sia un millenario o meno – non devono stare nel tuo curriculum, ha detto Lynda Spiegel, la fondatrice di Rising Star Resumes, aggiungendo che le lauree molto recenti sono l’eccezione. Lasciare fuori le date di laurea o qualsiasi altra informazione che potrebbe indurre l’azienda alla tua età.

3. Dettagli sull’università

Concentrarsi troppo sui tuoi risultati universitari può farti apparire di livello junior. A meno che tu non sia appena uscito dall’università, elenca solo la scuola e la tua laurea. Una volta che hai un paio di lavori veri e propri, dovresti rimuovere anche i tirocini universitari. Potrebbe essere ovvio, ma se sei un laureato e nel tuo curriculum cita qualcosa che menziona la scuola superiore, cancella, cancella, cancella, cancella, cancella.

4. Dettagli di lavoro irrilevanti

Secondo Ronda Ansted di Be the Change Career Consulting, il tuo curriculum è un documento di marketing, non una cronologia della tua esperienza. Non vuoi sollevare alcuna domanda nella mente delle persone con cui avrai un colloquio del tipo: Vuole davvero lavorare per l’IT, o preferirebbe gestire una caffetteria? Se avete lavori che sono irrilevanti per la posizione che state perseguendo, basta elencare i titoli, i nomi delle aziende e le date in modo da non avere un vuoto di esperienza, ha detto Ansted. Non è necessario elencare le proprie responsabilità per quei lavori.

5. Errori di Testo

Pensi che un paio di piccoli errori sul tuo curriculum non avrà importanza? Pensaci di nuovo. Un sondaggio di Accountemps ha rilevato che il 63% dei senior manager intervistati ha dichiarato che questo è un dettaglio importantissimo. Un ulteriore 17 per cento ha detto che un singolo errore avrebbe portato un curriculum nella pila dei “no”. Gli errori possono essere particolarmente pericolosi se si sta applicando per un ruolo che richiede estrema attenzione ai dettagli, come la contabilità. Dai due o tre occhiate al tuo curriculum prima di inviarlo.

6. Formattazione complessa

Ricordi i tempi di Geocities e Myspace, quando gli utenti personalizzavano le loro pagine in modo tale che era impossibile navigare nel sito o leggere il testo? Se usi colori, font e grafica insoliti sul tuo curriculum, stai sottoponendo i reclutatori ad un duro sforzo. Il tuo curriculum deve essere pulito, facile da leggere e scansionabile. Nel mercato di oggi, dove il primo contatto del tuo curriculum è probabilmente con un sistema di screening automatico, evita di utilizzare intestazioni, piè di pagina e tabelle, ha detto Melina Gillies, una specialista HR di SalesUp.

7. Riferimenti disponibili su richiesta

E’ standard per le referenze da richiedere durante il processo di assunzione, quindi i reclutatori già si aspettano che li hai. Questa dichiarazione è inutile e occupa spazio utile sul tuo curriculum. O si mettono o si lasciano da parte, ha detto Rubie Hessing di Best Foot Forward Resume Service. Usa un linguaggio standard, ancorato al vecchio mondo del lavoro: non suonerà male, ne ti farà perdere punti in alcun modo.

9. Un indirizzo e-mail imbarazzante o inappropriato

Infine, non sottovalutare quanto sia importante avere un indirizzo e-mail professionale. “Flyguuurl69@hotmail.com” potrebbe essere accettabile tra la vostra cerchia di amici, ma per l’assunzione di manager, sembra immaturo. Sembra ovvio? Non posso dirvi quante volte ho visto questo, ha detto Cheryl Swirnow, il presidente di CMS Consulting. Se necessario, crea un’e-mail appropriata al lavoro solo per scopi di ricerca di lavoro. Questo ti aiuterà.

Ti è piaciuto questo articolo? Scopri tutte le notizie curiose nel nostro sito, con nuove uscite ogni giorno!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome