10 consigli per risparmiare acqua

0
90
Elon Musk andrà presto su Marte

Lo squilibrio del ciclo dell’acqua causato da un uso incontrollato e da pratiche umane scorrette rende sempre più pressante la necessità di risparmiare acqua.

Di tutta l’acqua della Terra, nemmeno il 3% è acqua dolce. Anche se esiste in abbondanza, l’acqua è una risorsa da cui dipende il progresso e lo sviluppo dell’umanità (viene utilizzata per bere, per l’igiene personale, per il tempo libero) e per la sua industria, che dipende in gran parte dall’uso dell’acqua per farlo funzionare. Proprio questo uso eccessivo, accompagnato da uno sfruttamento eccessivo delle falde acquifere, dall’inquinamento o dalla deforestazione, fa sì che l’acqua cominci a diventare un bene scarso e per il quale dovremmo preoccuparci. Ecco perché ti diamo alcuni consigli per risparmiare centinaia di litri d’acqua facilmente e comodamente.

1) Utilizzare la lavastoviglie. Secondo uno studio condotto dal Canal de Isabel II di Madrid, l’uso della lavastoviglie consente di risparmiare fino a 100 litri, circa il 10% di acqua, rispetto al lavaggio manuale. Inoltre, poiché la maggior parte dell’acqua risparmiata è acqua calda, c’è anche un risparmio energetico di 3 kW/h per lavaggio.

2) Bottiglie di acqua all’interno della cisterna. La maggior parte delle volte non c’è bisogno dell’enorme quantità d’acqua che la cisterna rilascia, quindi una buona soluzione per evitare sprechi è quella di mettere due bottiglie di plastica all’interno per ridurre il volume d’acqua che viene speso ogni volta che si sciacqua la catena.

3) Spegnere il rubinetto durante il lavaggio. Durante lo spazzolamento o la rasatura non è necessario tenere aperto il rubinetto dell’acqua. Chiudendolo durante il lavaggio si risparmiano fino a 12 litri d’acqua al minuto.

4) Lavatrici e lavastoviglie sempre piene. Entrambi gli apparecchi, a meno che non sia attivata la funzione di mezzo carico che non tutti gli apparecchi incorporati, utilizzare la stessa quantità d’acqua indipendentemente dalla quantità di indumenti e attrezzature. Riempirlo fino in cima ottimizzerà il consumo d’acqua.

5) Sempre acqua di notte. Durante il giorno le alte temperature evaporano parte dell’acqua che si usa per innaffiare le piante, essendo il momento più consigliabile della giornata al tramonto o all’alba.

6) Utilizzare atomizzatori o diffusori. Gli atomizzatori sono piccoli gadget che si trovano all’uscita dell’acqua del rubinetto e permettono all’acqua di mescolarsi con l’aria. Questo ti darà la sensazione di più jet con meno liquido, che ti farà risparmiare acqua.

7) Non fare il bagno, fai la doccia. Facendo la doccia invece di fare il bagno si risparmiano circa 150 litri di acqua. Se si moltiplica questa quantità per il numero di volte che si fa la doccia all’anno, si vedrà che i rifiuti sono più che notevoli.

8) Scegliere piante autoctone. Quando si pensa a quali piante si collocheranno nel giardino, tieni conto delle loro esigenze idriche, perché un cactus non consuma la stessa quantità di acqua di una kentia o di un geranio.

9) Acqua fredda in frigorifero. Se lasci sempre una caraffa di acqua fredda in frigorifero non dovrai aspettare quando aprirai il rubinetto per uscire fresco, risparmiando una quantità significativa di elemento liquido.

10) Non usare il bagno come cestino dei rifiuti. Se metti un cestino dei rifiuti in bagno, eviterai di sciacquarti ogni volta che usi la toilette come cestino dei rifiuti.

Se vuoi scoprire altre notizie dal mondo di questo tipo, rimani sul nostro sito, per trovare, ogni giorno, le migliori notizie del mondo e sull’Italia, qua o su Facebook.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome